Per operare e vivere con Fiducia

Desidero ampliare lo sguardo sulla fiducia come olio per il motore che non s’ingrippi, che possa rombare bene e faccia correre in scioltezza la macchina ‘comunità’ o ‘fraternità, o ‘famiglia’….

La fiducia è qualcosa che sgorga dal cuore, dalla sorgente che abita ogni persona, ma va anche accompagnata a crescere e va custodita da ognuno in un lungo cammino. Tale cammino richiede attenzione, benevolenza e allo stesso tempo grande senso di responsabilità.  Come un buon Pellegrino ha bisogno di sandali, di bastone, di bisaccia.

 

Un semplice e robusto paio di sandali sono: un fermo credere in quello che faccio, ma, dall’altra, nel non ritenermi migliore degli altri, nel riconoscere che faccio del mio meglio e allo stesso tempo rendermi conto delle mie fragilità; e ancora sapere che la via intrapresa è buona, ma una fra tante e può essere migliorata, rimanendo così disposto ad accogliere consigli, ed eventualmente a cambiare.

 

Il bastone da pellegrino mi sostiene nel vedere gli altri che hanno una visione, un’idea e delle proposte diverse, non come coloro che vogliono solo dominare, (Magari c’è del vero, ma…); mi aiuta a intravvedere nelle loro proposte del positivo che può dare vigore o correggere il mio operato. Ancora: non punto il bastone contro ogni loro mossa non andata bene, ma lo offro da buon fratello come sostegno e tenera cura.

 

E la bisaccia, nella quale, ltre a un pezzo di pane, metto l’ampolla di olio dell’Affetto.  Ci sono diversi tipi di olio per il motore e si diversificano secondo la varietà dei motori. Ma in tutti i differenti oli è importante che ci sia sempre e in abbondanza L’AFFETTO. Mai agire, dialogare, far notare vie non buone, errori, dimenticanze di impegni, mai senza affetto. Si, proprio l’affetto umano che va sempre ‘preso con sé prima di cercare argomenti per convincere o per programmare…

Un po’, o meglio, tanto AFFETTO, in ogni situazione, in ogni dialogo o confronto o revisione: Quest’ olio è il migliore. Chiamiamolo proprio così.  L’OLIO DELL’AFFETTO!

Non ha costi, è gratuito…ma è un fiore che va curato, innaffiato, contemplato!

Ciò che non è gratuito, muore senza frutti. Solo ciò che è donato, vive per sempre.

 

Buon cammino di Fiducia a ognuno per inondare di tenera Luce, con affetto, il quotidiano dei giorni.

Tom