Io credo, si, io credo che un giorno, il tuo giorno, o mio Dio,

avanzerò verso di Te con i miei passi titubanti,

con nelle mani tutte le mie lacrime

e con questo meraviglioso cuore che Tu mi hai dato.

 

Un giorno, io verrò, e tu leggerai sul mio viso

tutta l’angoscia, tutti i combattimenti,

tutte le sconfitte nei cammini di libertà,

e tu vedrai il mio grande peccato.

 

Ma io so, mio Dio, che non è grave il mio peccato davanti a Te;

è davanti agli uomini che si è umiliati,

ma davanti a Te è cosa buona essere così poveri.

Perché siamo molto amati!

 

Un giorno, il Tuo giorno, mio Dio, verrò verso di Te,

e nella formidabile esplosione della resurrezione,

saprò finalmente che la tenerezza sei Tu,

che la libertà sei ancora Tu.

 

Verrò verso di Te, mio Dio, e tu mi regalerai il Tuo volto.

 

Ed io vivrò; noi tutti vivremo in pienezza in Te,

Vita, Relazione, Festa, Comunione.