Signore, Tu sei l’infinito amore,

sorgente di vita, di ogni bellezza,di ogni bontà:

da Te vengono e a Te ascendono tutte le cose.

 

Posa la tua mano sul mio capo, o Dio,

perché  il male e il caos che è in me non mi travolga.

Dacci pace con Te,

pace con gli altri umani, con ogni altro,

pace con noi stessi  e liberaci dalla paura.

 

O Signore, Tu che sei al di sopra di  noi,

Tu che sei anche in noi,

Tu che io non conosco, ma a cui appartengo,

Tu, che io non comprendo, ma che, da buon Vasaio,

mi plasmi, fa che io segua fino in fondo

la via delle tue segnalazioni interiori

in amore e pazienza, in fedeltà e coraggio,

in rettitudine e umiltà, in quiete.

 

Fa che non disperi mai, Papà,

perché la tua mano è posata su di me

e in Te è ogni forza e bontà.

Nella tua mano, ogni ora ha senso e grazia,

elevatezza e pace e consistenza.

 

Dammi puri sensi per vederti,

dammi umili sensi per udirti,

dammi sensi d’amore per sentirti,

dammi sensi di fede, perché io dimori saldo in Te.

 

O Signore, Fratello, Amico, Tu che sei al di sopra di noi,

Tu che sei accanto e dentro di noi,

fa che ognuno ti veda anche in me!

 

(da Dag Hammarskjöld)