Benedizionale n.1859

 

Sii benedetto, Dio Onnipotente,

creatore del cielo e della terra:

noi riconosciamo la tua gloria

negli immensi spazi stellari

e nel più piccolo germe di vita

che prorompe dal grembo

della terra madre.

 

Nelle vicende e nei ritmi della natura

tu continui l’opera della creazione.

La tua provvidenza senza limiti

si estende alle grandi ere cosmiche

e al breve volgere dei giorni,

dei mesi e degli anni.

 

Ai figli dell’uomo, fatti a tua immagine

e rigenerati in Cristo a vita nuova,

tu affidi le meraviglie dell’universo

e doni loro il tuo Spirito,

perché fedeli interpreti del tuo

disegno d’amore, ne rivelino le potenzialità nascoste

e ne custodiscano

la sapiente armonia

per il bene di tutti.

 

Stendi su di noi la tua mano, o Padre,

perché possiamo camminare

nella giustizia e nella fraternità,

senza mai presumere delle nostre forze.

Insegnaci a governare,

nel rispetto dell’umanità e del creato,

del presente e del futuro,

gli strumenti della scienza e della tecnica

e a condividere i frutti della terra e del lavoro

con i piccoli e i poveri.

 

Veglia sulla terra, casa comune

dei tuoi figli,

perché non si ripetano per colpa nostra

le catastrofi della natura e della storia.

Concedi a tutti i tuoi figli

di godere della tua continua protezione;

fa che la società del nostro tempo

si apra verso orizzonti di vera civiltà

in Cristo uomo nuovo.

 

A te, il regno, la potenza e la gloria,

nell’unità dello Spirito Santo

per Cristo nostro Signore,

oggi e nei secoli dei secoli

 

Amen.