INNO DI LODE A DIO, GIUSTO GIUDICE

 

1 Al maestro del coro. Su “Non distruggere”. Salmo. Di Asaf. Canto.

 

2 Noi ti rendiamo grazie, o Dio, ti rendiamo grazie:

invocando il tuo nome, raccontiamo le tue meraviglie.

3 Sì, nel tempo da me stabilito

io giudicherò con rettitudine.

 

4 Tremi pure la terra con i suoi abitanti:

io tengo salde le sue colonne.

5 Dico a chi si vanta: “Non vantatevi!”,

e ai malvagi: “Non alzate la fronte!”.

 

6 Non alzate la fronte contro il cielo,

non parlate con aria insolente.

7 Né dall’oriente né dall’occidente

né dal deserto viene l’esaltazione,

 

8 perché Dio è giudice:

è lui che abbatte l’uno ed esalta l’altro.

 

9 Il Signore infatti tiene in mano una coppa,

colma di vino drogato.

Egli ne versa: fino alla feccia lo dovranno sorbire,

ne berranno tutti i malvagi della terra.

 

10 Ma io ne parlerò per sempre,

canterò inni al Dio di Giacobbe.

11 Piegherò la fronte dei malvagi,

s’innalzerà la fronte dei giusti.