Passi il tuo Spirito, Signore

come la brezza primaverile,

che fa fiorire la vita

e schiude l’amore.

 

Passi il tuo Spirito

come l’uragano che scatena

una forza sconosciuta

e, proprio nei disastri,

solleva le energie addormentate.

 

Passi il tuo Spirito

nel nostro sguardo

per oltrepassare le superfici

verso orizzonti profondi

e più vasti;

per vedere ogni altro,

ogni evento

alla tua luce solare.

 

Passi nel nostro cuore,

curandone le ferite,

per farlo bruciare di passione

per il tuo Evangelo.

 

Passi il tuo Spirito

nelle nostre menti

per farvi fiorire pensieri fecondi

per sentirci ancora e di nuovo

in cammino di com-passione.

 

Passi il tuo Spirito, Signore,

sulle nostre mani

e membra stanche

per rianimarle e rimetterle

gioiosamente all’opera.

 

Passi il tuo Spirito

fin dall’aurora,

per portare con se

tutta la giornata

in uno slancio generoso;

passi nel caldo meriggio

per risvegliare sentimenti di

tenerezza;

passi all’avvicinarsi della

notte,

per conservarci nella tua luce

e nel tuo Amore.

 

Amen.

                                                                                       

(da P. Giovanni Vannucci)