Ama, saluta la gente , dona, perdona

ama ancora e saluta

In quieto cammino..ascolta .dai la mano

sostieni, comprendi, dimentica.

Ricorda e semina il bene, solo il bene

E del bene degli altri godi e fai godere,

Godi del nulla che hai  passo dopo passo

in quotidiana sobrietà

e pure quel poco  se necessario con-dividi.

Lungo tutti i sentieri della vita,

spandi fiori di Grazie

ad ogni viandante sussurra:

E’ cosa bella che tu esisti

E vai, vai libero e leggero

dietro il vento e il sole e canta.

Vai di paese in paese e saluta, saluta tutti,

il nero l’olivastro e perfino il bianco.

Canta il sogno del mondo, il sogno di Dio:

Che tutti i Paesi si contendano

d’averti generato.

Tu, figlio, fratello, sorella dell’Amore,

Tu pellegrino sulle strade del mondo,

fratello universale, il cui nome è

Artigiano di Pace!

 

(Da P. Davide Turoldo)