In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come
un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere
ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di
vegliare.
Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se
alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo
che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati.
Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!». Mc13,33-37

|||

Nel cammino della nostra vita non ci interessiamo di ciò che avviene
attorno a noi perchè pensiamo alle nostre cose, quasi sempre ricordando il
passato e progettando il futuro. Il presente, la Presenza di Dio, è lì,
però noi, presi dalle nostre distrazioni, scappiamo continuamente dalla
realtà. Per questo Gesù ci invita a stare attenti. Perchè, se stiamo nel
presente, siamo anche – che lo sappiamo o no – alla Sua Presenza.
Pablo d’Ors